ZONE DI PESCA











ACQUE IN CONCESSIONE


La A.S.D. Pescatori Val Trebbia gestisce due tratti del fiume Trebbia: la RISERVA di Gorreto (suddivisa in tre zone) e la ZRS di Due Ponti. In queste acque, l'esercizio della pesca è riservato ai Soci dell'Associazione e ai tesserati FIPSAS. E' possibile tesserarsi in loco, rivolgendosi agli esercenti che rilasciano i permessi di pesca (vedi tabella riportata di seguito).


Nella RISERVA di Gorreto (suddivisa in tre zone) sono presenti trote fario, iridee e bellissimi salmerini.
Le aree di parcheggio e i facili accessi consentono di pescare agevolmente. La pesca è aperta ogni giorno della settimana fino alla prima domenica di novembre.

GORRETO ZONA 1 "CATTURA" > ( pesca aperta ) il tratto si estende sul fiume Trebbia per circa 1,5 km dal "lago" sottostante la briglia nel Comune di Gorreto, a risalire, fino al limite con la Zona 2. In Zona 1 "Cattura" è possibile esercitare la pesca con le esche naturali e artificiali. Per ogni permesso è consentito trattenere 5 salmonidi dopodiché si dovrà cessare la pesca o acquistare un nuovo permesso.

GORRETO ZONA 2 "MOSCA TROFEO" > ( pesca aperta ) questo tratto è dedicato esclusivamente alla pesca a mosca con coda di topo. Gli ami (massimo due mosche) devono essere privi di ardiglione.La zona si estende per circa 2 km, ed è compresa tra il limite della Zona 1 e, risalendo, il ponte per località Fontanarossa. E' possibile trattenere un solo salmonide (trota iridea) di misura non inferiore ai 40 cm. E' sempre vietato trattenere trote fario e salmerini. E' consigliato l'uso del guadino. La gestione è "a numero chiuso", pertanto è gradita la prenotazione al tel. 339.4353233 (anche con WhatsApp).

GORRETO ZONA 3 "ARTIFICIALI" > ( fermo pesca ) questo tratto è dedicato esclusivamente alla pesca con la mosca e/o spinning con amo singolo privo di ardiglione. La zona si estende per circa 1 km nel tratto compreso tra il ponte per Fontanarossa e, risalendo, i cavi a monte del primo bivio per Rovegno. Non è consentito trattenere alcuna specie ittica. E' consigliato l'uso del guadino. La gestione è "a numero chiuso", pertanto è gradita la prenotazione al tel. 339.4353233 (anche con WhatsApp).

In RISERVA (Gorreto) è possibile esercitare la pesca senza licenza di pesca. E' sufficiente richiedere all'Albergo Miramonti una licenza temporanea al costo di 5 € (per 1 giorno di pesca), 8 € (3 giorni), 13 € (1 settimana). Ricordiamo che in RISERVA non è necessario il tesserino segnacatture, obbligatorio soltanto per la pesca nelle acque libere.

DUE PONTI ZRS "NO KILL" > ( pesca aperta ) questa zona (4) situata in località Due Ponti si estende sul fiume Trebbia per circa 3 km nel tratto compreso tra il ponte a monte dell'Hotel Due Ponti e il ponte per località Canale. La Z.R.S. è popolata esclusivamente da trote fario autoctone (piuttosto difficili). E’ possibile esercitare la pesca a mosca o a spinning con esche artificiali munite di amo singolo privo di ardiglione. Non è consentito trattenere alcuna specie ittica. La pesca è aperta ogni giorno della settimana fino alla prima domenica di ottobre. La gestione è "a numero chiuso" con obbligo di prenotazione tramite l'applicazione per smartphone App Hooking (android e ios).


GEO LOCALIZZAZIONE DELLA RISERVA DI GORRETO




 COSTO PERMESSI DI PESCA 2020
  Riserva Gorreto - Zone 1, 2 e 3  20 euro  semigiornaliero
  ZRS Due Ponti - Z.R.S.
  App Hooking + Fipsas
 giornaliero
 Iscrizione A.S.D. Pescatori Val Trebbia  30 euro
 valida anno 2020
 Tessera FIPSAS (rilasciata anche in loco)
 28 euro  valida dodici mesi

Per i pacchetti turistici consigliamo la convenzione con l'Hotel Miramonti in home page

 DOVE ACQUISTARE I PERMESSI
 Ristorante Albergo Miramonti c/o Gorreto  Tutti i permessi  tel. 010 9543093
 Guardia Pesca
 Solo Riserva Gorreto  tel. 339.4353233



ACQUE LIBERE



Le Valli Aveto e Trebbia sono protagoniste di un progetto sperimentale per la tutela della fauna ittica autoctona e la valorizzazione della specificità dei due bacini. E' previsto un maggiore controllo dei prelievi ittici, l’attuazione dei ripopolamenti con trotelle di ceppo autoctono mediterraneo, l’incremento della sorveglianza e il monitoraggio della predazione da avifauna ittiofaga. Per praticare la pesca nelle Valli Aveto e Trebbia (fuori dalle riserve di pesca), è necessario possedere la licenza di pesca e il tesserino segnacatture.

 
E' possibile ottenere la licenza di pesca con pagamento "on-line" cliccando qui
(regione liguria > pesca ufficio territoriale di genova > licenza di pesca tipo B)

 
Anche il tesserino segnacatture è disponibile "on-line" scaricando la App Hooking




In alternativa al pagamento on line, i pescatori residenti in Liguria possono ottenere la licenza di pesca con il solo pagamento della tassa di concessione regionale (ricevuta di versamento) sulla quale devono risultare i dati anagrafici del pescatore (comprensivi di luogo e data di nascita), i dati di residenza, la causale "licenza di pesca dilettantistica di tipo “B”. Il versamento va effettuato sul conto corrente C/C/P n. 11491164 intestato a: "Regione Liguria Tasse e Soprattasse Licenze Pesca". L'importo è di € 45,45 per le persone di età compresa tra i 16 ed i 65 anni; € 22,72 per i maggiori di anni 65; i soggetti minori di 16 anni e i portatori di grave handicap sono esenti. La ricevuta di versamento deve essere esibita al personale di vigilanza unitamente a un documento di identità valido.



LE REGOLE PER LA STAGIONE 2020

  • l'esercizio della pesca è autorizzato dalle 6,30 dell'ultima domenica di marzo;
  • è obbligatorio il possesso del tesserino particolare per la pesca in Aveto e Trebbia;
  • il limite di prelievo giornaliero è di 10 salmonidi di cui non più di 5 trote fario;
  • le misure minime sono: trota fario 25 cm. - salmerino 22 cm. - trota iridea 20 cm.
  • il limite annuale è di n. 75 trote fario prelevabili, complessivamente tra Aveto e Trebbia;
  • è vietata la pesca di tutte le specie ittiche diverse dai salmonidi (barbi, vaironi etc.).


DIVIETI DI PESCA


 ZONE DI DIVIETO DI PESCA A TEMPO INDETERMINATO
COMUNE TORRENTE DESCRIZIONE
 Rovegno
 Pescia
canale di derivazione acqua (ENEL) e lago Bassino
 Fontanigorda
 Cugno
dalla confluenza con il T. Levaggi alle sorgenti, compresi gli affluenti
  Montebruno
 Solive
dalla confluenza con il Trebbia a quella con il Longhella e il Della Cà
 Torriglia
 Brugneto
a valle della diga fino alla confluenza con il T. Trebbia

Torriglia

Trebbia da località Ponte Trebbia (ponte della SS45) alle sorgenti

 ZONE DI DIVIETO DI PESCA TRIENNALE ANNI 2020-2022
COMUNE TORRENTE DESCRIZIONE
Montebruno
Longhella
Dalla confluenza con il rio Della Cà alle sorgenti, inclusi tutti gli affluenti
 Rovegno
Riccio
Dalla confluenza con il fiume Trebbia alle sorgenti, inclusi tutti gli affluenti

 


LAGO DEL BRUGNETO


E' il più grande invaso artificiale della Liguria, situato nel Parco Naturale Regionale dell'Antola, generato dallo sbarramento dell'omonimo torrente affluente del fiume Trebbia. Si trova a 777 metri di altitudine sul livello del mare e, con una capienza massima di circa 25 milioni di metri cubi d'acqua, costituisce la principale riserva idrica potabile della città di Genova. La lunghezza del lago è di 3 km mentre la larghezza massima è di circa 200 m, la circonferenza totale è di 13,5 km. Ottima palestra per la pesca al pesce bianco, alla trota e per la pratica del carpfishing. Per esercitare la pesca nel lago del Brugneto è necessario il possesso della licenza di pesca e dell'obbligatorio tesserino segnacatture regionale.  





 

 

pesca.valtrebbia@iol.it    339.4353233


Home  -  Accoglienza  -  Privacy